Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

mezza maratona della concordia – istruzioni per l’uso

Medaglia 2014mezzamarAG

Si parte da San Leone, la spiaggia di Agrigento, alle ore 9,30. Questo significa che ci vuole più tempo, arrivando da ogni dove a meno che non dimoriate a San Leone, per essere sul luogo della gara senza patemi d’animo. Non è difficile trovare parcheggio, oltre a quello ampio, indicato per i pullman, ci sono molte stradine dove lasciare l’auto a due passi dal lungomare, ma attenzione chi arriva tardi rimane fregato in quanto viene chiusa la strada di accesso e così può assistere senza sudare…
San Leone è sul mare, e di solito la temperatura ė mite anche ai primi di marzo, quindi vestitevi leggeri, inutili maniche lunghe e smanicati, meglio la canottiera (poi fate come preferite, se sentite freddo copritevi, io vi ho avvertito: sentirete caldo!).
La partenza arrivo è posizionata sullo stradone principale si parte in direzione est e dopo qualche km si torna indietro con un giro di boa per ripercorrere la stessa strada in senso opposto. Intorno al 4^ km inizia la salita, si esce da San Leone e si va verso la Valle dei templi. La salita si fa ripida e poi all’ingresso della zona archeologica dall’asfalto si passa a correre su un selciato. Si costeggiano i templi per tutta la “via sacra”, basta alzare lo sguardo per osservarli e poi alla fine, al tempio di Giunone, altro giro di boa e si scende, lungo la stessa strada percorsa in salita. Qui in molti si lanciano come indemoniati credendo che giunti a San Leone la gara sia finita, invece superata la linea del traguardo si deve percorrere lo stesso giro della partenza, ovvero arrivare in fondo e tornare indietro.
Il percorso pertanto non è velocissimo, ma distribuendo bene le forze anche il cronometro può dare soddisfazione, inoltre è molto allenante specie in vista della maratone primaverili.

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica