Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

Giro Wolfarell?

Palermo-Teatro-Massimo-bjs2007-04

 

L’ho fatto di nuovo!

Oggi mi sono cimentato nel “Giro Wolfarell”! Non so se nella tradizione podistica panormita il percorso da 32 km che di tanto in tanto faccio è già conosciuto e ha già un suo “toponimo” … ma se così non fosse lo battezzerei “Giro Wolfarell”!

Partenza da piazza croci in direzione stazione centrale. Si percorre via della Libertà, si continua per via Ruggero Settimo, si oltrepassa piazza Massimo e si imbocca via Maqueda. In via Maqueda il podista può godere della corsia preferenziale delimitata da un filare di rigogliose piante dei vivai comunali … un modo per sentirti protetto e per domandarti se qualcuno non ha sbagliato mestiere! La corsia preferenziale ti accompagna fino all’incrocio con corso Vittorio Emanuele, ma noi continuiamo per via Maqueda fino all’incrocio con corso Tuckory dove si svolta a sinistra in direzione mare. Passando davanti alla stazione centrale si sono percorsi circa 3 km. Si continua per via Lincoln dove ti accorgi che gli italiani sono sempre meno e i cinesi, e i loro negozi, sono sempre di più. Si passa davanti all’Orto botanico e a seguire la mitica Villa Giulia (il leone che dormiva sempre non c’è più purtroppo!). Dopo Villa Giulia si svolta a destra e si va in direzione “Brancaccio” ma all’altezza di “Padre Messina” il “Giro Wolfarell” devia verso la villa a mare tornando verso il centro di Palermo.

Si percorre la villa a mare lungo il percorso a limitare dei frangiflutti e si arriva al nuovo porticciolo della “Cala” … un luogo diventato incantevole … da un lato le barche e dall’altro la chiesa di Santa Maria della Catena … ma soprattutto uno dei “meusari” che hanno sulla coscienza il maggior numero di coronarie di abituali consumatori palermitani. La tentazione è forte ma ci sono ancora 25-26 km da percorrere.

Si completa il giro del porticciolo e si imbocca via Francesco Crispi per percorrerlo fino all’altezza della casa penale dell’Ucciardone (nei cui pressi è sorto anche “l’UcciardHome” che molti inquilini dell’Ucciadone preferirebbero … verosimilmente!).

Si imbocca via Montepellegrino e si sale fino a giungere all’inizio “dell’acchianata” di Santa Rosalia … ma quello è un altro giro … a questo punto di sono percorsi 9,5 km.

A questo punto il percorso è quello del notissimo “Giro dell’Addaura”.

Si prende via Pietro Bonanno passando davanti gli uffici del Corpo forestale e la si percorre fino a che non si biforca … si scende a destra e si percorre via Cardinale Mariano Rampolla fino a Villa Igea. Si gira a sinistra e si imbocca via Papa Sergio. Strada che si percorrerà senza soluzione di continuità, anche se cambia nome (Lungomare Cristoforo Colombo), passando davanti al cimitero dei Rotoli e costeggiando il mare dell’Addaura fino al curvone del Telimar. Quando si giunge nei pressi del circolo Lauria si sono percorsi circa 20 km.

Si percorre tutto il lungomare di Mondello, oggi acque dai colori cristallini, per giungere all’hotel La Torre e girando attorno al complesso residenziale dell’Ashur (?) per poi scollinare e ritornare nella piazza di Mondello da dove si ripercorre il lungomare di Mondello fino a Valdesi.

Dalla piazza di Valdesi si imbocca viale Regina Margherita di Savoia fino al parco della Favorita.

Nel parco della Favorita si percorre il vialetto parallelo alla strada in direzione di Palermo fino all’altezza dello stadio della Palme. Si compie il giro della villetta e si prende via del Fante fino a piazza Leoni. Si gira in via dell’Artigliere e si gira attorno alla “Statua” per imboccare via della Libertà fino al punto di partenza a Piazza Croci.

Il tutto percorrendo circa 32 km tra bellezze architettoniche, palazzi in degrado, sporcizia e munnizza varia e metri cubi di aria ammorbata da gas di scarico!

Questo è il “Giro Wolfarell” che io percorro, comprese soste fisiologiche, in 2 h e 45 minuti … circa … abbastanza circa!

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica