Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

I colori della asd Palermo h1330

Supermarathon_etna_2014

Le prime maglie realmente societarie sono state una canottiera ed una maglietta m/c della new line.
La prima aveva il petto rosso con scritte gialle ed il dorso bianco con scritte nere, bordi neri, la tshirt invece era integralmente rossa con scritte gialle!
il simbolo del piede, da podista, faceva il suo esordio.
L’effetto fronte/retro era davvero peculiare.
Quei modelli rimasero in auge per parecchio tempo, ma a cedere per primi furono i pantaloncini neri. Particolarmente efficace la tshirt tutta rossa, qualsiasi ferita riportata nel trail scompariva mimetizzandosi. La palermitanità era assicurata dalla scritta gialla in campo rosso (a chi fosse sfuggito il giallo e il rosso sono i colori comunali).

Sulle maglie speciali ci siamo sbizzarriti, ad ogni evento degno di nota il gruppetto realizzava una maglia, bianche, verdoline, azzurre, rosse, scritte rosanero (ovvio riferimento alla maglia della Palermo dedita al pallone), e di ogni tipo, ma sempre con l’immancabile logo del piede e tranne in qualche rarissima eccezione realizzate in collaborazione con Triathlet.

Poi venne il tempo dei completini Asics prima calzoncini e canottiera in blu, rosso e bianco e scritte in bianco e poi canottiera bianca con bordi neri e maglia nera con motivi in bianco. Per la prima volta il modelli erano differenti per uomo e per donna.
E giungiamo all’ultimo completo da corsa, anche in questo caso specifico per genere della Puma con canottiera bianca e pantaloncini rossi, scritte in rosso e piede rosso/giallo (sullo sfondo rosso le scritte sono in bianco). Tale combinazione di colori era stata impiegata nella maglia Diadora della Point 2 Point, che vanta tuttora moltissimi estimatori che quella tshirt verde indossano in qualunque stagione.
Ricapitolando per le divise ufficiali sono stati utilizzati il bianco, il rosso, il giallo, il nero, il blu, nelle altre non ufficiali praticamente tutti gli altri. Gli elementi di continuità sono stati il logo del piede, il motivo rosso/giallo e lo sponsor Triathlet.

Di solito una maglia società serve a rendere riconoscibili i componenti di quella squadra con finalità varie: spirito di gruppo, fashion running, accordi pubblicitari, omogeneità delle foto di gruppo, facilità nel riconoscersi tra compagni di squadra che si incontrano per la prima volta, oppure di rado.
Alcune compagini societarie hanno un colore fondamentale che rimane tale per anni a dispetto delle mode e nella difficoltà di trovare forniture idonee, un esempio su tutti la gs villa pamphili di Roma che da sempre ha la maglia verde tanto che gli iscritti sono chiamati “ramarri”.
Però anche cambiare non è male, dopotutto chi mai è sempre identico a se stesso? e poi i “colori sociali” non sono un po’ troppo “calcistici” per dei podisti sempre più distanti dalla pratica della pedata al pallone?
quante volte vi hanno chiesto cosa significa pah1330? non è forse proprio quel carattere peculiare e riconoscibile? L’idea di correre quando la maggior parte delle persone mangia o si riposa.
“Palermo h1330″ racconta del piacere di correre anche al costo della rinuncia a qualche comodità.

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica