Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

Anapoco – Maratona

anapocobyAPonari

anapoco si svegliarono presto. La Maratona della propria città andrebbe onorata, non fosse altro che se poi fallisce pure questa rimaniamo senza neppure la “maratona” e dobbiamo giocare sempre fuori casa.
anapoco fecero una ricca colazione, ché “megghiu diri chi sacciu chi diri chi sapia” magari salta qualche rifornimento. Alla maratona si va a batterie cariche!
anapoco si vestirono alla svelta, con gli indumenti stabiliti la sera prima ché la mattina della gara non si possono cercare i calzini x o y! E furono pronti.
anapoco trovarono allo stadio quelli si riscaldavano già da mezz’ora, e guardarono il cielo: sereno. Avrebbe fatto caldo non era il caso di correre subito, ci sarebbero stati 42 km per farlo.
Anapoco si dedicarono a salutare amici/ amiche, a fare le foto, a scherzare, quelli che già ormai da un’ora correvano si sorpresero a vedere sulle loro magliette i pettorali rossi della maratona, sembravano così rilassati.
Lo speaker iniziò a fare crescere la tensione: tra 10′ inizia la gara della vita! la vostra Maratona! Intervistiamo il campione rionale di freccette cosa suoi suggerire ai maratoneti?
- fate come faccio io sempre diretti sul bersaglio!
- grazie ed ora mancano 9′ e 15″ alla partenza! Abbiamo addirittura il drone che ci accompagna!!!! ( e così via dicendo sovrastando altoparlanti ormai agonizzanti).
Anapoco aspettavano senza saltellare, senza darsi ceffoni sulle cosce ( in verità continuavano a scherzare).
A via anapoco si mossero, alcuni correvano insieme altri si spersero nella folla. Qualcuno (meno di anapoco) si fece prendere da un poco di entusiamo, anapoco rimasero compatti salutando gli amici lungo il percorso.
Alcuni a vedere anapoco farsi le foto lungo il percorso di gara rimasero inorridito, altri pensarono di approfittarne allungando il passo. Ma non passava molto che anapoco li raggiungesse e poi di nuovo si fermasse a fare qualche altra foto. Al ristoro, alla piazza, a quel albero dove una volta … Il chilometri passavano, qualcuno barcollava, qualcun altro veniva divorato dai crampi, anapoco continuavano a parlare ad offrire una mano d’aiuto, a sciorinare arguzie mentre si correva.
quasi senza accorgersene anapoco arrivarono al traguardo, un altro rimarchevole traguardo di sport e babbìo!

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica