Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

Quelli del trail in Sicilia

10858585_761085157315558_6331725994485056134_n

Dalle origini del trail in Sicilia un gruppo di podisti con la maglia rossa non si fece sfuggire l’occasione di conoscere tutti gli angoli dell’Isola proposti dal pirotecnico motore della SportAction Aldo Siragusa…
Anche quest’anno un manipolo estremamente determinato ha partecipato a tutte o quasi le prove del circuito Ecotrail 2014 contribuendo a piazzare al quinto posto della classifica generale il piede simbolo della Palermo h1330. Una nota speciale merita l’inossidabile Viller che non solo ha partecipato a tutte le prove ma che è il vero dominatore incontrastato della sua categoria, ed a parlar con lui sembra che sia una cosa da nulla…
Ed adesso la parola a chi ha partecipato a più prove…

Francesco D’Agati
Ho partecipato a 9 tappe del circuito 2014. Ritengo l’Etna Trail, il Trail di Marettimo e di Serra la Nave i più belli per la suggestione degli scenari. Il Trail dei Nebrodi il più affascinante per la sua dimensione “nordica”,la lunghezza del percorso e l’impatto emotivo con le avversità climatiche. Vorrei qualche gara più lunga, percorsi e contesti nuovi.

Giovanni Saja
L’ecotrail di Serra della Nave, sull’Etna le atmosfere sono sempre uniche, il versante di Nicolosi secondo me è il più bello, in particolare nel mese di novembre il contrasto tra i colori autunnali del bosco, quasi da New England, e il nero della lava è straordinario. Altra gara straordinaria è stata quella dei Nebrodi, per noi è inusuale correre in scenari quasi alpini, una esperienza emozionante. Personalmente preferisco le distanze da 16 a 25 km, a parte le ecomaratone delle Madonie non ho grande esperienza di distanze più lunghe e, attualmente il tipo di preparazione che faccio non mi consente di allungare. Mi piacerebbe qualcosa nelle nostre isole, Marettimo è stata una notevole esperienza (anche se mi sono dovuto ritirare…) magari Ustica o Pantelleria.

Maurizio D’Ippolito
L’edizione 2014 dell’EcotrailSicilia e’ terminata. Quella di quest’anno l’ho vissuta con passione e impegno.
Come tanti che hanno partecipato, ho affrontato tante sfide in altrettante scenografie stupefacenti che la Sicilia ancora oggi e’ capace di offrire. Ogni volta, – e non è retorica- ogni gara voleva essere una sfida per misurare i miei limiti, fisici e mentali, nel tentativo di superarli anche di poco:
mi sono messo alla prova su distanze significative, lungo mulattiere e single track fangosi, ruscelli in piena, con caldo torrido, sotto il sole cocente o con il freddo intenso, con neve, pioggia, vento.
Come dimenticare l’EtnaTrail da 64km, l’affascinante lunga ascesa di Marettimo, o la gara da 44 km, estrema dal punto di vista climatico, svoltasi nei Nebrodi? Rimarranno indelebili nella mia memoria, tra le altre cose, la fatica, il sudore, la sete, le cadute, la solitudine.
Spero che il l’edizione 2015 preveda anche i Trail di Camporeale e di Sambuca, già sperimentati con successo quest’anno, che hanno un contenuto tecnico interessante.
Non potrò mai dimenticare le numerose persone che ho conosciuto, stupende e speciali,
con cui ho condiviso molti momenti importanti.
Ringrazio tutti senza distinzione alcuna: Luisa Balsamo che, nel tentativo di emularla, mi ha fatto appassionare alla specialita’; a Viller Caruso, Giovanni Saja, Francesco D’Agati, Teresa Ferro con i quali ho trascorso momenti indimenticabili durante le singole trasferte per la partecipazione alle gare; ringrazio tutti i trail runner che ho conosciuto; ringrazio Aldo Siragusa ed il suo staff che con tanta passione – superando notevoli difficoltà- organizzano il circuito – perfetto in ogni dettaglio – e ci offrono la possibilità di “fare” il vero Trail Running in Sicilia.

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica