Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

Jiovani e i molteplici usi del mercato del pesce – Trapani Duathlon Sprint – di Giovanni De Luca

10152660_10202851668147087_804001114619023937_n

Nella parte più stretta della penisola su cui sorge la città di Trapani, nascosto tra un paio di tortuose viuzze, si trova l’antico Mercato del Pesce dove, in passato, i marinai dalla pelle abbronzata e vissuta, di buon mattino, mettevano il pesce all’asta e il mercato diventava una pittoresca esibizione di umanità variegata, prima che policroma esposizione del pesce.

Ristrutturato nel 1998, è, oggi, utilizzato per eventi culturali.

Domenica, 15 marzo, l’antico Mercato si è trasformato in una suggestiva piazza, animata di nuovi suoni e di nuovi colori. Già, perché i colori lucidi e brillanti dei pesci si sono trasformati nei colori fiammeggianti delle maglie degli atleti che hanno partecipato alla prima edizione del “Trapani Duathlon Sprint – Memorial Salvatore Mucaria” (corsa-bici-corsa), mentre l’abbanniata, in strettissimo dialetto siciliano di ogni mercato che si rispetti, ha lasciato il posto alle urla e agli applausi dei sostenitori.

Dagli ironkid alla categoria Master, tutti si sono dati battaglia in quell’antico Mercato del lungomare di Trapani, con una prima frazione di corsa, dove poter andare “a manetta”, nella speranza di staccare l’avversario che, invece, pensava strategicamente di risparmiare energie per rimontare nella successiva frazione di bici.
I colpi più duri sono stati proprio in bici con staccate e rilanci ad ogni giro di boa per arrivare alla sfida finale, l’ultima frazione, nuovamente di corsa, da tirare, fino all’ultimo respiro.

I primi a tagliare i relativi traguardi sono stati, senza ombra di dubbio, i più bravi, quelli che per un po’, dagli avversari di medesima categoria, saranno considerati dei miti, ma miti da sfatare nelle prossime gare …gli ultimi ad arrivare, anche nelle condizioni più estreme, hanno mostrato la loro determinazione, la loro voglia di “esserci” e di “essere”, ognuno, se non un mito, senz’altro un eroe per se stesso!

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica