Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica

la legge di Salvo Runner – trofeo del mare Aspra

image

Lo scirocco aveva iniziato a soffiare impetuoso durante la notte e già qualcuno pensava a come le raffiche di vento avrebbero influenzato le traiettorie dei podisti sul lungomare di Aspra.
Un drappello reputò irrilevante il vento anche per il tratto che avevano deciso di percorrere in bici per mettere insieme bici, corsa e bici in vista dei prossimi triathlon.
Tra quelli con la bici opportunamente custodita e gli altri giunti in auto in una ventina della pah1330 erano pronti sulla linea di partenza ad attendere lo sparo dello starter.
La prima griglia dei cento e degli altri forti scattarono con ferocia, in molti passarono al primo mille ed il cronometro già tremava. Salvo era partito forte ma non troppo, 10 km non sono così brevi da lasciare ogni indugio fin dai primi passi.
Ed infatti con il trascorrere dei chilometri prese forma la legge di Salvo “parti forte e resisti fino alla fine”. Salvo iniziò a recuperare posizioni su posizioni, in parecchi accusavano la stanchezza di una partenza troppo spregiudicata, (in gergo si parla di botto).
Lo scirocco non sembrò soffiare sul percorso ad eccezione di qualche centinaio di metri sulla linea di arrivo.
E posizione dopo posizione Salvo conclude 44esimo con un interessante 37’06” che si significa anche partire nella griglia dei top 100 nelle prossime gare.
In 22 giungono utilmente classificati e da segnalare c’é il 4 posto di categoria di Giusy Cottone e una serie interessanti risultati tutti a ridosso delle top ten di ciascuna categoria di età.
Per fortuna dei competitor sono venuti in bici e dovendo anche tornare avranno lasciato un po’ energie di riserva…

Condividi questo Articolo
Associazione Sportiva Dilettantistica Palermo H 13,30 - Società Podistica